envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Celebrazioni eucaristiche nella festa del beato Álvaro del Portillo

Il 12 maggio, in occasione della memoria liturgica del beato Álvaro del Portillo, sono state celebrate Messe in diverse parti del mondo. A Roma il prelato dell’Opus Dei ha presieduto la celebrazione eucaristica nella parrocchia di Sant’Eugenio. Mons. Javier Echevarría ha messo in risalto, fra gli aspetti più caratteristici della personalità del beato Álvaro, «la sua inclinazione all’unità, a darsi a tutti», cosa che «lo portava a vivere in piena comunione con il Papa e con gli altri vescovi, a invitare tutti all’unità fraterna e, naturalmente, a vegliare instancabilmente sull’unità di questa piccola porzione della Chiesa che è l’Opus Dei». Ha sottolineato anche che il beato Álvaro «ha camminato in prima fila, dando esempio di uomo fedele a Dio» e servendo «i fedeli della Prelatura e molte altre persone che gli chiedevano consiglio, oppure una parola di incoraggiamento per la loro vita personale o per le comunità alle quali appartenevano».

Nella chiesa dello Spirito Santo di Monaco di Baviera ha celebrato l’Eucaristia il cardinale Reinhard Marx. Nell’omelia, ha spiegato che «don Álvaro, con la propria vita, ha fatto sapere che Cristo è in mezzo a noi, in mezzo alla vita delle persone». Il cardinale Marx ha anche affermato che l’Opus Dei costituisce «una risposta alle sfide di una società secolare e aperta».

«Nelle mie visite occasionali ai centri e alle iniziative dell’Opus Dei – ha ricordato – richiama notevolmente la mia attenzione la varietà dei metodi con i quali il Vangelo viene portato nelle realtà della vita delle persone, in maniera tale da introdursi negli ambiti della loro vita». Il cardinale Marx ha sottolineato che «la via per ottenerlo è la santificazione della propria vita». Il Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca ha continuato dicendo: «Mi rallegro nel constatare come fanno proprie le iniziative di Papa Francesco e li ringrazio per questo. La sintonia con il successore di san Pietro è una caratteristica dell’Opera».

A Lima, il cardinale Juan Luis Cipriani ha celebrato la Santa Messa in onore del beato Álvaro nella parrocchia di Santa María Reina. «Oggi, nel celebrare la memoria di don Álvaro, dobbiamo fissare l’attenzione sulle caratteristiche della sua vita santa, tra le quali la sua lealtà alla Chiesa. Don Álvaro era un uomo di orazione, oltre che un lavoratore; praticava una obbedienza gioiosa e diretta», ha sottolineato. Inoltre Mons. Juan Luis Cipriani ha voluto mettere in evidenza che il beato Álvaro era un «figlio fedele della Chiesa, di grande veracità. È stato realmente un gigante in quanto a lealtà e amore alla Chiesa».

Romana, Nº 62, Gennaio-Giugno 2016, p. 139.