envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

UNIV 2016: l’impronta della famiglia

Circa 3.000 giovani di 35 Paesi hanno partecipato alla 49ª edizione del Forum UNIV, che si è svolta a Roma durante la Settimana Santa. Riferendosi al tema proposto quest’anno alla riflessione dei giovani, «L’impronta della famiglia», il presidente dell’UNIV, l’olandese Martijn Pouw, ha spiegato che «in un’epoca, come la presente, di crisi economica, culturale e, soprattutto, di solitudine, è sempre più necessaria la testimonianza della famiglia». L’obiettivo di questa nuova edizione, secondo Martijn Pouw, è consistito nell’«approfondire il tema dei valori familiari come potenzialità che possono contribuire a fare della società un ambito più umano e più idoneo a rispondere alle esigenze più profonde della persona».

Mercoledì 23 marzo gli universitari hanno assistito all’Udienza generale con Papa Francesco, che alla fine dell’incontro si è fermato a salutare alcuni di loro. Al termine dell’Udienza è stato donato al Papa il ricavato di una colletta fatta dai partecipanti perché potesse destinarla alle iniziative sociali che preferisce, come ringraziamento per l’Anno Giubilare della Misericordia.

Tra i conferenzieri invitati all’UNIV ricordiamo Loreto Spá, architetto e professore dell’Università di Granada; Alan Holdren, direttore di Aciprensa/EWTN a Roma; Jack Valero, coordinatore e cofondatore di Catholic Voices; Mario Marazziti, membro della Camera dei Deputati italiana; Tugdual Derville, direttore generale dell’associazione Alliance VITA e portavoce de La Manif Pour Tous, e Benigno Blanco, presidente del Foro Español de la Familia.

Nelle stesse date si è svolto anche l’Incontro Romano, anch’esso centrato sulla famiglia, con il tema «Home Made Happiness», e il Progetto Innovatori Sociali, uno spazio dedicato alla presentazione di progetti di volontariato e di solidarietà, di cui sono protagonisti gli studenti universitari.

Romana, Nº 62, Gennaio-Giugno 2016, pag. 146-147.