envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

La DYA, accademia e residenza nella storia dell’Opus Dei

Lo storico e sacerdote José Luis González Gullόn ha pubblicato DYA. La Academia y Residencia en la historia del Opus Dei (1933-1939) . L’autore analizza la prima attività di apostolato corporativo dell’Opus Dei, voluta in prima persona dal suo fondatore. Il libro, pubblicato dalle Edizioni Rialp, è apparso in libreria lo scorso 1° febbraio.

DYA – acronimo di “Diritto e Architettura” – è stata una residenza per studenti universitari e un’accademia dove si potevano preparare le materie universitarie. Si aprì a Madrid, per iniziativa di san Josemaría Escrivá, nel novembre del 1933. Allo scoppio della guerra civile, nel luglio del 1936, fu costretta a interrompere bruscamente le attività.

Per la storia dell’Opus Dei, questa accademia-residenza ha un rilievo particolare. L’apertura di DYA avvenne cinque anni dopo la fondazione dell’Opus Dei (1928). Insieme con l’attività accademica e residenziale, DYA è stata un luogo nel quale san Josemaría diffuse il messaggio dell’Opus Dei, vivendo con questi giovani universitari e invitandoli a seguire cammini di orazione compatibili con le loro aspirazioni umane e professionali. Sullo sfondo di questa storia il libro affronta i punti nodali dello spirito che trasmetteva san Josemaría, che qualche anno dopo si estenderà in tutto il mondo.

Il libro presenta altre attività svolte dal fondatore dell’Opus Dei a Madrid fino allo scoppio della guerra civile: sessioni di formazione cristiana per sacerdoti diocesani, riunioni formative con le donne, assistenza umana e ministeriale dei malati negli ospedali, oltre agli incarichi pastorali nel Patronato degli Infermi e più tardi in quello di Santa Isabella.

La pubblicazione è stata presentata in varie città della Spagna: il 14 aprile a Pamplona, durante una riunione organizzata dal Centro di Documentazione e Studi San Josemaría Escrivá, che ha avuto luogo nella Facoltà di Comunicazione dell’Università di Navarra.
Successivamente il 16 aprile nella libreria ARS di Logroño; il 18 aprile nella Residenza Universitaria Moncloa di Madrid; il 18 maggio nella sede dell’Ordine degli Avvocati di Malaga; il 19 maggio presso la Giunta provinciale di Almeria; il 20 maggio nella Scuola Tecnica Superiore degli Ingegneri civili dell’Università di Granada; il 3 giugno negli Oratori di Santa Maria de Bonaigua a Barcellona. Il libro è stato presentato anche in Ecuador, il 29 giugno a Quito e il 27 luglio a Guayaquil.

José Luis González Gullόn è dottore in Storia e in Teologia, ed è membro dell’Istituto Storico San Josemaría Escrivá. È autore de El clero en la Segunda República. Madrid, 1931-1936 e di vari articoli sulla storia contemporanea della Chiesa in Spagna. È stato uno dei curatori del Diccionario de San Josemaría Escrivá de Balaguer.

Romana, Nº 62, Gennaio-Giugno 2016, p. 134-135.