envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Viaggi pastorali

Cracovia,
dal 28 luglio al 1° agosto


Mons. Javier Echevarría si è recato a Cracovia (Polonia) in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù, alla quale avrebbe partecipato Papa Francesco. Ha compiuto questo viaggio pastorale partendo da Pamplona (Spagna) e approfittando dei diversi scali per riunirsi con alcuni fedeli dell’Opus Dei e con persone che partecipano alle attività di formazione cristiana della Prelatura a Lione (Francia), Praga (Repubblica Ceca), Vienna (Austria) e Marsiglia (Francia).


Il prelato si è fermato a Cracovia dal 28 luglio al 1° agosto. Ha preso alloggio nella residenza universitaria Ośrodek Akademicki Barbakan. In quei giorni ha ricevuto famiglie e gruppi di diverse parti del mondo, in modo particolare giovani provenienti da Paesi a minoranza cattolica. Venerdì 29 luglio ha avuto due incontri di catechesi con migliaia di giovani della GMG nella ICE Congress Centre di Cracovia. Li ha invitati a pregare tutti i giorni per il Papa e a meditare personalmente i suoi insegnamenti per rispondere alle necessità della Chiesa e della società.


Sabato 30 luglio si è recato nel Campus della Misericordia per la veglia di preghiera con Papa Francesco. Prima della cerimonia ha avuto modo di salutare il Primate di Polonia, Mons. Wojciech Polak, il segretario della Conferenza Episcopale di quel Paese, Mons. Artur Mizinski, oltre a numerosi vescovi polacchi e dell’episcopato mondiale. Domenica, dopo la Messa di chiusura della GMG, ha visitato il santuario San Giovanni Paolo II di Cracovia, dove ha pregato davanti a una copia dell’immagine di Kalwaria Zebrzydowska – particolarmente venerata da san Giovanni Paolo II – e davanti alla tomba del cardinale Andrzej Maria Deskur, al quale era unito da un’amicizia di anni.
Lunedì 1 agosto, prima di partire, il prelato ha celebrato la Santa Messa nella residenza Barbakan per alcuni volontari polacchi della GMG.


Estonia e Finlandia,
dal 14 al 17 ottobre


Dal 14 al 17 ottobre il prelato dell’Opus Dei, Mons. Javier Echevarría, e il vicario ausiliare e generale della Prelatura, Mons. Fernando Ocáriz, hanno compiuto un viaggio pastorale in Estonia e Finlandia. Venerdì 14, a Tallin (Estonia), il prelato ha avuto una riunione con alcune centinaia di famiglie. Le ha incoraggiate a svolgere, con la loro vita e il loro esempio, un intenso apostolato di evangelizzazione, specialmente tra coloro che non hanno avuto occasione di sentir parlare di Gesù Cristo. Mons. Echevarría le ha stimolate ad affidare alla Madonna il lavoro di evangelizzazione in Estonia, un territorio che Papa Innocenzo III, nel 1215, dichiarò «terra mariana».


Domenica 16 ottobre circa 200 persone si sono riunite con Mons. Javier Echevarría in un hotel al centro di Helsinki (Finlandia). La conversazione con il prelato ha riguardato l’importanza della preghiera e dell’amore per il prossimo nell’ambito dell’Anno della Misericordia. Ha invitato i presenti a lottare contro la tentazione dell’individualismo e a lanciarsi a vivere “con e per” gli altri, con opere di carità nella vita quotidiana: visitare i malati, dare compagnia agli anziani che vivono in solitudine e aiutare i poveri e gli emarginati della città.


Durante la sua permanenza in Finlandia Mons. Echevarría ha visitato Tavasttähti e Silta-Klubi, due residenze di studenti nelle quali l’Opus Dei promuove i mezzi di formazione cristiana. Lunedì 17, alcune ore prima del rientro a Roma, è stato ricevuto dal vescovo di Helsinki, Mons. Teemu Sippo. Questo viaggio costituisce la sua sesta visita nel Paese come prelato dell’Opus Dei.

Romana, Nº 63, Luglio-Dicembre 2016, p. 295-296.