envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

L’arcidiocesi di Guayaquil apre il processo di beatificazione di Mons. Juan Ignacio Larrea Holguín

Il 27 giugno, in un salone della parrocchia El Sagrario, attigua alla cattedrale di Guayaquil, ha avuto luogo la solenne sessione di apertura della causa di canonizzazione di Mons. Juan Ignacio Larrea Holguín. La cerimonia è stata presieduta da Mons. Luis Cabrera, arcivescovo della città. Erano presenti Mons. Giovanni Battista Piccioli, vescovo ausiliare di Guayaquil, il vicario regionale della prelatura dell’Opus Dei in Ecuador, il Rev. José Giner, vice-postulatore della causa, e Fernando Monaj, perito storico.

Monsignor Juan Larrea Holguín nacque a Buenos Aires (Argentina) il 9 agosto 1927. Dottore in Giurisprudenza (Università di Roma e di Quito) e in Diritto Canonico (Pontificia Università “San Tommaso d’Aquino”, Roma). Professore di Diritto nelle Università Cattoliche di Quito e di Guayaquil, e all’Università Centrale di Quito.

Nel 1948, durante gli studi universitari a Roma, Juan Larrea conobbe san Josemaría, fondatore dell’Opus Dei. Fu il primo ecuadoriano a far parte, dal 1949, di questa istituzione della Chiesa Cattolica.

Nel 1952 rientrò in Ecuador. Mentre svolgeva il lavoro di avvocato e prendeva parte alla vita pubblica del Paese, svolse un’intensa attività apostolica con ogni tipo di persone.

Ricevette l’ordinazione sacerdotale nel 1962. Nel 1969 Paolo VI lo nominò vescovo ausiliare di Quito. In seguito fu vescovo di Ibarra, primo vescovo delle Forze Armate e arcivescovo di Guayaquil dal 1989 fino al 2003. Come sacerdote e poi come vescovo ha svolto una grande attività pastorale, predicando numerosi ritiri spirituali, visitando le parrocchie delle sue diocesi e stimolando il lavoro di formazione dei seminari diocesani. A parte gli oltre cento libri e articoli di Diritto, Monsignor Larrea ha diffuso la dottrina cattolica attraverso numerose pubblicazioni e frequentissimi interventi alla radio e alla televisione.

Nel 1996 gli venne diagnosticato un cancro. Con fortezza e col sorriso sulle labbra ha convissuto con la lunga malattia senza interrompere il lavoro pastorale e intellettuale e la sua vita spirituale. Era molto esigente con sé stesso nell’utilizzo del tempo, per non sprecare neppure un istante. Il suo motto episcopale Caritas Christi urget nos (L’amore del Cristo ci possiede) riassume la sua intensa vita di preghiera e di lavoro.

Ha dato la sua anima a Dio santamente il 27 agosto 2006, a Quito. Il suo corpo riposa nella cattedrale di Guayaquil.

La causa di beatificazione e canonizzazione di Mons. Juan Ignacio Larrea Holguín è promossa dall’arcidiocesi di Guayaquil. Nel 2016 la Congregazione delle Cause dei Santi ha concesso il nihilobstat per l’istruzione della causa.

Romana, Nº 64, Gennaio-Giugno 2017, pag. 169-170.